questo non è un blog per tutti



ATTENZIONE: la lettura è vivamente sconsigliata a chi vuole continuare a fingere di non sapere


francesco scolamiero

francesco scolamiero

4-bis, comma ad aziendam

23 ottobre 2010

Immagino che non tutti conoscano la normativa sui contratti pubblici (in definitiva anche io non è che ne sapessi molto), ma questa cosa qui credo che la possano capire tutti.

Semplificando, in base al Codice dei Contratti Pubblici, tutte le Pubbliche Amministrazioni e le Società controllate (tipo Sogei, per capirci), sono tenute ad acquisire lavori, servizi e forniture (i così detti appalti) attraverso gare pubbliche, con modalità prestabilite, più o meno stringenti in funzione della tipologia di fornitura e del valore dell'appalto.

Questo perché le Pubbliche Amministrazioni e le Società controllate mica pagano di tasca loro, ma con i nostri soldi. Cioè l'idea alla base del Codice dei Contratti Pubblici è che un mercato "trasparente" consenta di ottenere servizi e forniture ad un prezzo equo, incentivando d'altro lato una sana competizione fra i fornitori.

Da quanto ho scritto prima avrete ormai capito che la gestione degli appalti in Sogei non è stata sempre un esempio di cristallinità.

Sapete anche, forse, che nel luglio 2009, con il Decreto anticrisi (DL 1° luglio 2009, n. 78), si sono posti i presupposti per rinnovare, dopo solo un anno, il CdA Sogei, con l'effetto sostanziale - e direi unico - di mandare a casa Aldo Ricci e di sostituirlo con Marco Bonamico.

Ma la cosa straordinaria è che nella legge di conversione di quel D.L. (Legge 3 agosto 2009, n. 102), viene introdotto un piccolo, piccolissimo, comma, nell' Art. 4 che tratta delle Misure urgenti per le reti di energia, il comma 4 bis che così recita:

4-bis. All'articolo 17 del codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture, di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, e successive modificazioni, al comma 1, dopo le parole: « nonché' dell'amministrazione della giustizia » sono inserite le seguenti: « e dell'amministrazione finanziaria relativamente alla gestione del sistema informativo della fiscalità».

Voi direte: e che significa ? e che c'azzecca con le reti di energia ? Proprio niente.
Oppure direte: e perché non è stato inserito nell' articolo che tratta della Sogei, o in quello dove vengono inserite altre modifiche al Codice degli appalti ? Forse perché sarebbe stato troppo evidente ? Forse perché avrebbe sollevato qualche perplessità ?

Comunque, l'unica cosa certa è che, con la Legge di conversione del D.L. 78, si introduce una modifica all'Art 17 del Codice dei Contratti Pubblici che dà al Ministero dell'economia la facoltà di secretare gli appalti per il Sistema informativo della Fiscalità (cioè gli appalti di Sogei). Così, post-modifica, l'art 17 diventa:

Art.17 (Contratti segretati o che esigono particolari misure di sicurezza)
1. Le opere, i servizi e le forniture destinati ad attività della Banca d’Italia, delle forze armate o dei corpi di polizia per la difesa della Nazione o per i compiti di istituto nonchè dell'amministrazione della giustizia e dell'amministrazione finanziaria relativamente alla gestione del sistema informativo della fiscalità o ad attività degli enti aggiudicatori di cui alla parte III, nei casi in cui sono richieste misure speciali di sicurezza o di segretezza in conformità a disposizioni legislative, regolamentari e amministrative vigenti o quando lo esiga la protezione degli interessi essenziali della sicurezza dello Stato, possono essere eseguiti in deroga alle disposizioni relative alla pubblicità delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, nel rispetto delle previsioni del presente articolo.

Si potrebbe qui aprire un ampio dibattito sull'opportunità o meno di secretare alcuni appalti della Sogei (se volete fatelo pure nei commenti), per quanto mi riguarda svolgo solo due considerazioni:

- con tutta evidenza, le componenti sensibili del Sistema informativo della fiscalità, sono le banche dati, forse le procedure di interrogazione/accertamento, i sistemi di autentificazione/accreditamento al sistema, ecc… non certo la normale manutenzione degli immobili. Ciò che a mio avviso è sorprendente è che, mentre per le esternalizzazioni del software, la manutenzione dei data base e delle apparecchiature informatiche non si sia mai sentita l'esigenza di ricorrere alla secretazione degli affidamenti (almeno per quanto ne sappia io), ciò sia diventato essenziale per i lavori edili-impiantistici che, con tutta evidenza, non costituiscono il cuore del "Sistema informativo della fiscalità";

- Sogei opera da oltre 30 anni con una identica missione e, sino ad agosto 2009, mai si era ritenuto opportuno che la Società gestisse gli appalti in regime di secretazione, nonostante diversi tentativi in tal senso attuati durante la prima gestione di Aldo Ricci (2002-2004). Peraltro, come noto, Sogei è stata per circa 10 anni, una Società del gruppo Telecom, cioè una Società privata, senza che questo determinasse alcun problema di protezione degli interessi essenziali della sicurezza dello Stato !

In conclusione, ad agosto 2009, una scaltra manina, riesce a fare quello che ad Aldo Ricci non era mai riuscito, ottenere una copertura normativa per affidare gli appalti della Sogei in regime di secretazione.

Sarà interessante appurare a quali appalti è stata o verrà applicata la secretazione. Non vorrei che il principale beneficiario (il così detto utilizzatore finale) alla fine sia il solito fornitore-amico, naturalmente dotato di nulla osta di sicurezza e quindi abilitato a partecipare alle gare secretate. Vedremo.

5 commenti:

cyborg ha detto...

Come informazione, ma credo che tu ne sia al corrente, c'è un articolo su Italia Oggi di ieri(non è un gioco di parole) a firma Stefano Sansonetti che parla approfonditamente della questione.

Patrizia De Vivo ha detto...

Hanno tanti problemi, ma quando devono pensare ai loro affari sono concentrati e trovano subito l'articolo in cui inserire le richieste che li arricchiscono, tanti piccoli commi ad aziendam. La cricca è molto più estesa di quello che si pensa.

cyborg ha detto...

Approfitto del blog per inviare gli auguri per un 2011 migliore del 2010 ... vista la situazione non dovrebbe essere difficile, ma siamo in Italia e quindi mai mettere limiti alla provvidenza.

cyborg ha detto...

Due articoli su Sogei e appalti 'incriminati'

http://rassegnastampa.mef.gov.it/mefsettimanali/View.aspx?ID=2011040118238286-2

http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=1707517&codiciTestate=1&sez=hgiornali

Ciao

angela ricci ha detto...

Si legga il provvedimento dell'AVCP sul tema, riportato in http://www.avcp.it/portal/public/classic/AttivitaAutorita/AttiDellAutorita/_Atto?ca=5116

Posta un commento